Ultimo Urlo - Inviato da: efisio - Sabato, 30 Mag 2015 08:52
Foto del Capitolo della Provincia Romana dei Padri Mercedari - 2015 (cliccare qui)
Carcere

Il carcere è una struttura di detenzione imposta, quindi una struttura repressiva, violenta: toglie o limita moltissimo la libertà della persona umana sia in maniera fisica che psicologica.

Esso viene utilizzato in due forme: cautelare e penale.
Quasi mai esso assolve a uno dei due fini per cui è stato costituito: quello del recupero sociale e reinserimento dei detenuti. Questo obiettivo dovrebbe andare di pari passo con l'altro che riguarda la "sicurezza sociale", ma mentre quest'ultimo si sta sempre più marcando, il carattere redentivo del carcere stenta a decollare. Anzi, si può dire che il più delle volte il carcere non redime ma diventa criminogeno.

In questo ambiente di "privazione di libertà" i Mercedari vogliono essere un segnale in controtendenza: vogliono mostrare innanzitutto che Dio non abbandona i suoi figli anche nelle situazioni di grave violazione della legge; vogliono rendere viva la raccomandazione di Cristo: "ero carcerato e siete venuti a trovarmi" vogliono dare spiragli di speranza a chi stenta a credere nella possibilità del proprio cambiamento e di un futuro "normale" in seno alla società.

Per questo la nostra attenzione al mondo della detenzione non si limita al periodo della reclusione, ma si estende alla prevenzione, con i centri per minori in difficoltà, e al reinserimento con le strutture del post-carcere o alternative al carcere.

 

MKPortal ©2003-2007 mkportal.it