Warning: Creating default object from empty value in D:\inetpub\webs\mercedeit\public\mkportal\include\IPB\ipb_out.php on line 57
Un nuovo genocidio - Forum Mercede.it
Ultimo Urlo - Inviato da: efisio - Domenica, 03 Giugno 2018 00:10
Foto del Capitolo della Provincia Romana dei Padri Mercedari - 2018 - Clicca qui -
 
Reply to this topicStart new topic
> Un nuovo genocidio, Vogliono uccidere Gesù anche ai giorni n
Teofilo
messaggio Dec 17 2006, 04:31 PM
Messaggio #1


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 45
Iscritto il: 14-September 05
Utente Nr.: 21



Sento parlare di negozi che non vogliono più vendere presepi perché è più facile vendere l'albero di Natale e anche perché al giorno d'oggi pare che il presepe non lo vogliano più in tanti come in passato; sento parlare di un falso rispetto delle altre religioni e della laicità dello stato per il quale i crocifissi dovrebbero scomparire da tutti i luoghi pubblici e nelle scuole dovrebbero essere sopresse le recite di Natale che abbiano come protagonista Gesù; sento parlare di politici "cattolici" che in parlamento votano a favore di pacs e di unioni bigame nel "rispetto" dei diritti umani; sento parlare i bambini di Etruschi, Re di Roma, Pokemon, delle Brats, ecc.....quando ignorano quasi totalmente chi fosse Gesù Cristo...e ammesso che per loro sia esistito realmente ( è infatti più probabile per loro che esista Babbo Natale ) di certo difficilmente riescono a concepirlo come Dio; sento parlare di cristiani non praticanti che non praticano con la scusa che la Chiesa tanto è tutta corrotta; sento parlare di cristiani per i quali certi comandamenti vanno osservati mentre altri si possono anche non osservare; sento parlare di certi cristiani per i quali appartenere ad una religione piuttosto che ad un'altra è totalmente indifferente; sento parlare.....e l'elenco potrebbe continuare.

Mi sembra che un nuovo Erode voglia uccidere Gesù, voi che ne pensate ?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
maria
messaggio Dec 17 2006, 04:48 PM
Messaggio #2


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 339
Iscritto il: 22-December 05
Da: Roma
Utente Nr.: 48



Penso che noi tutti stiamo fuori di cervello!!!! ohmy.gif ohmy.gif ohmy.gif Ci siamo impazziti!!!! blink.gif blink.gif blink.gif Ma questo perche'??? huh.gif huh.gif huh.gif Perche' noi siamo cambiati, non siamo piu' quelli di una volta, ora vogliamo quello che non possiamo avere e vogliamo essere quello che non siamo..... sad.gif sad.gif sad.gif E questo mi rattrista molto.... unsure.gif unsure.gif unsure.gif La cosa poi brutta e' che ci vanno di mezzo i bambini, che alla fine ti dicono "Che mi importa a me della Messa di Mezzanotte e della Nascita di Gsu', quando neanche alla mia mamma e al mio papa' non gline importa nulla ???? L'esempio e' quello che conta............

Ciao.....


--------------------
asterix 77
Go to the top of the page
 
+Quote Post
cleir
messaggio Dec 17 2006, 06:41 PM
Messaggio #3


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 61
Iscritto il: 5-October 06
Da: Cagliari
Utente Nr.: 145



Credo, più che mai, che in questo periodo bisogna prendere coscenza per ciò in cui si crede, e cercare SEMPRE di non abbassare la guardia, o peggio ancora fare finta di NON VEDERE, e di non capire come sta andando la realtà che ci circonda. A volte la nostra superficialità ci fa compiere azioni che ditruggono l'andamento della nostra vita. Se si stanno creando questi disfacimenti cristiani non è solo colpa degli altri forse siamo proprio noi che in qualche modo glielo stiamo permettendo,quindi basta stare a testa in giù e fare finta!!!, è il momento di reagire. Attenzione!! non voglio dire con questo che bisogna ammazzarci tutti quanti se una cosa non ci va bene ma se l'amore ha sempre e ripeto sempre trionfato ci sarà un motivo?
Noi siamo cristiani e crediamo nell'amore di Dio, ecco questo ci dovrebbe sempre spingere a non essere più indifferenti, e come ho studiato da poco, dobbiamo svegliarci dal sonno dogmatico, quel sonno che non ci permette di essere noi stessi, che non ci permette di essere cristiani fino in fondo.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Capricorn
messaggio Dec 17 2006, 07:07 PM
Messaggio #4


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 177
Iscritto il: 20-October 05
Da: Cagliari
Utente Nr.: 34



Scusa puoi specificare cos'è il sonno dogmatico?


--------------------
"Peace begins with a smile" (Madre Teresa di Calcutta)

Avvampando gli angeli caddero; profondo il tuono riempì le loro rive, bruciando con i roghi dell'orco.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
cleir
messaggio Dec 17 2006, 07:32 PM
Messaggio #5


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 61
Iscritto il: 5-October 06
Da: Cagliari
Utente Nr.: 145



Si certo, è quel tratto della nostra vita in cui non riusciamo a regire perchè troppo "presi" da tante futilità.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Dodo :)
messaggio Dec 17 2006, 09:58 PM
Messaggio #6


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 159
Iscritto il: 2-October 06
Da: Alghero (SS)
Utente Nr.: 143



È vero... Putroppo l'Indifferenza è una brutta bestia... È proprio l'Indifferenza che talvolta non permette di adempiere la legge d'amore sulla quale è basata la parola di Dio... sad.gif


--------------------
"Chi sa ridere è padrone del mondo..."

(Giacomo Leopardi)
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Teofilo
messaggio Dec 18 2006, 11:49 AM
Messaggio #7


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 45
Iscritto il: 14-September 05
Utente Nr.: 21



Secondo me il nocciolo del problema sta in questo: se si brucia un' immagine di Maometto i mussulmani insorgono in massa, scendono nelle piazze,protestano e pretendono delle scuse; se qualcuno da addosso al Papa ( basta vedere la satira che fa Crozza, sarà anche divertente però contribisce a dare un'immagine distorta del Sommo Pontefice ) le proteste vengono dall' "alto" cioé dai vari Buttiglione, Messori, Socci...ecc....ma la gente come noi che fa ? Sarebbe bello se anche noi scendessimo in piazza per farci valere ( ovviamente in modo pacifico ).....certo a questo noi dovremmo aggiungere una solida testimonianza ( se no risulteremo poco credibili ).
Ad esempio se la Chiesa è una come mai i cattolici in politica sono divisi? Come possono reggersi se sono divisi ? Alcuni di loro per il potere ed in forza di un iniquo compromesso si sono prostituiti alle politiche di distruzione della famiglia: pacs,bigamia ecc....Noi cristiani dobbiamo far capire e capire per primi noi stessi che ,anche se lo Stato è laico, costituisce comunque una menzogna ( tra le più diabolicamente congeniate ) la negazione delle radici cristiane della nostra cultura ( non solo europea ma in particolare italiana ).....io moschee in sardegna non ne ho mai viste.....mentre di chiese si.......
Vi facciò un altro esempio di una cosa che mi ha colpito: l'entrata in certe Chiese di molte persone ed il loro comportamento durante la Messa. Premetto che, a volte, tra quelle persone mi inserisco anche io ( anche se cerco di stare attento per evitarlo ). Non so se abbiate notato i "segni di croce per scacciare le mosche o spolverarsi l'abito" ( cioé fatti in fretta e di malo modo come se fosse un rito vuoto di significato ), le genuflessioni sempre più rare ed accennate, le continue chiacchiere in chiesa anche durante la Messa.
Sapete, capita anche di abituarsi a queste cose, alla fine sembrano quasi normali ed è qui che sbagliamo, ed è anche normale che certe persone dubitino della presenza reale di Gesù nel Santissimo Sacramento .
Penso che dovremmo ripartire dal basso, vincere l'umano rispetto ed in forza di quella correzione fraterna alla quale siamo chiamati saper dire con garbo e decisione :" no !!! questo non si deve fare." Sono troppi i tentativi di annacquare il cristianesimo, di emarginarlo, di eliminarlo, di screditarlo ecc.....Iniziamo a reagire nel nostro piccolo: esempio parlando con qualche amico ateo, non vergognandoci di essere cristiani, non avendo paura di dirlo e di portare i nostri simboli.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
maria
messaggio Dec 18 2006, 12:01 PM
Messaggio #8


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 339
Iscritto il: 22-December 05
Da: Roma
Utente Nr.: 48



se qualcuno da addosso al Papa ( basta vedere la satira che fa Crozza, sarà anche divertente però contribisce a dare un'immagine distorta del Sommo Pontefice ) le proteste vengono dall' "alto" cioé dai vari Buttiglione, Messori, Socci...ecc....ma la gente come noi che fa ? Sarebbe bello se anche noi scendessimo in piazza per farci valere ( ovviamente in modo pacifico ).....certo a questo noi dovremmo aggiungere una solida testimonianza ( se no risulteremo poco credibili ). Il menefreghismo ci assale, blink.gif :: a me personalmente ha fatto dispiacere vedere quelle satire, unsure.gif :: cmq non sono state offensive...


Alcuni di loro per il potere ed in forza di un iniquo compromesso si sono prostituiti alle politiche di distruzione della famiglia: pacs,bigamia ecc...:Scusa se te lo dico, ma letteralmente ci sei andato giu' un po pesante; blink.gif :: cmq io penso che se hanno accettato queste politiche' e' perche' loro stessi pensano che siano giuste, ph34r.gif :: d'altronde se lo vivono, e dico se, perche' non metterlo in pratica??? dry.gif

Non so se abbiate notato i "segni di croce per scacciare le mosche o spolverarsi l'abito" ( cioé fatti in fretta e di malo modo come se fosse un rito vuoto di significato ), le genuflessioni sempre più rare ed accennate, le continue chiacchiere in chiesa anche durante la Messa.Embe' ma se non glielo hanno imparato da piccoli, come si puo' rimediare ora che sono grandi???? blink.gif

che certe persone dubitino della presenza reale di Gesù nel Santissimo Sacramento .Se fosse cosi, sarebbe molto ma dico molto brutto!! sad.gif Pero' secondo me non e' cosi'!!! W.L'ottimismo!!! rolleyes.gif :

Iniziamo a reagire nel nostro piccolo: esempio parlando con qualche amico ateo, non vergognandoci di essere cristiani, non avendo paura di dirlo e di portare i nostri simboli. Io lo faccio, e ho notato una cosa, misa' che credono piu' loro che noi che ci dichiaramo credenti!!!!! blink.gif


Ciao....


--------------------
asterix 77
Go to the top of the page
 
+Quote Post
fabio
messaggio Dec 18 2006, 12:53 PM
Messaggio #9


Member
**

Gruppo: User
Messaggi: 26
Iscritto il: 13-June 06
Da: Sestu
Utente Nr.: 106



Questo è un argomento che ultimamente mi ha fatto riflettere molto e, da quello che leggo, non sono l'unico laugh.gif

So che spesso è difficile vederlo o crederlo, ma io credo che tutto questo caos che sembra esserci (l'ho scritto anche in un'altra discussione di questo forum), sia dettato dal fatto che a poco a poco l'uomo e, grazie a Dio i giovani, stanno riscoprendo la figura di Gesù come vero uomo e vero Dio e dall'altra parte (il maligno), utilizza questi metodi per daviare e far credere a tutti che il mondo è contro di noi, che il mondo stia andando verso la più totale perdizione, ma io sono fermamente convinto, perchè sto dalla parte di Dio e non potrebbe essere altrimenti, che non sia affatto così.
A volte è difficile crederlo, ma guardatevi un pò attorno...quante volte a Bonaria, in santuario o in basilica, ho visto dei ragazzi raccolti in preghiera. E' una cosa bellissima...quante volte, in tv durante le manifestazione in presenza del Santo Padre, ho visto migliaia di ragazzi! Noi siamo il futuro della Chiesa e dobbiamo farci sentire!!

Il vero problema, ha ragione Teofilo, è che noi cristiani ancora stentiamo a scendere in piazza a far sentire la nostra voce, a proclamare a gran voce la verità del Vangelo!
Io, col mio gruppo, stiamo organizzando un grande incontro di musica-preghiera in piazza a S.Sperate, in collaborazione con la parrocchia e ho lanciato l'idea anche a Padre Efisio per fare una cosa del genere anche a Bonaria.

Bisogna fare come facevano i primi cristiani...andare per le strade del mondo e proclamare il Vangelo, perchè se i lontani non entrano in Chiesa, è la Chiesa che deve andare dai lontani, da chi ancora non conosce Gesù e chi non sa che Gesù è più vivo che mai!


--------------------
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Teofilo
messaggio Dec 18 2006, 03:00 PM
Messaggio #10


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 45
Iscritto il: 14-September 05
Utente Nr.: 21



Concordo pienamente con quello che ha scritto fabio.
Per quanto riguarda quello che ha scritto Maria:

1) Per la satira fatta da Crozza, non è vero che non è offensiva perché fa passare il Papa come un uomo che sadicamente si diverte a proibire quanto di bello e divertente c'è nella vita. Pensa a tutti quelli che il Papa non l'ascoltano mai ma che le satire di Crozza le vedono puntualmente ed immagina quanti danni crea ( in modo subdolo ) alla cristianità. E poi il Papa secondo me non si tocca per principio, è un po' come la mamma: guai a chi la tocca !!!

2)Secondo me per i politici italiani non sono stato per niente pesante, anzi fin troppo tenue nelle mie affermazioni, aggiungo che se amano tanto fregiarsi del nome di cristiani per prendere voti alle politiche si ricordino di essere cristiani anche quando sono al potere ( prendano esempio da San Tommaso Moro ). Per quello che hanno fatto a mio parere andrebbe negata loro l'assoluzione se non si pentono veramente. Non si può essere cristiani solo a parole e poi nella pratica comportarsi come dei pagani. Che si vergognino e si pentano perché tanto il giudizio di Dio arriverà inesorabile anche per loro.

3)Da piccoli sicuramente hanno loro insegnato a farsi il segno della croce e se non glielo hanno insegnato credo che dovremmo vincere il rispetto umano e dir loro come si fa ( con cortesia ovviamente ). Il cristiano che non sa farsi il segno della croce è peggio di un calciatore che non sappia cos'è una palla: si può vivere sensa il calcio ma senza Dio no!

4)W l' ottimismo ok però ci son tanti che dicono di credere nella reale presenza di Gesù nel Santissimo Sacramento eppure in Chiesa si comportano come se lui non fosse li. Sono i famosi cristiani non praticanti o i cristiani self service ( = del cristianesimo mi va bene questo, quest' altro no, questo forse...ecc...).

5)Brava Maria :-) continua così.

Penso anche io come fabio che alla fine Gesù vincerà, quindi non dobbiamo scoraggiarci e dobbiamo combattere.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
maria
messaggio Dec 18 2006, 03:18 PM
Messaggio #11


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 339
Iscritto il: 22-December 05
Da: Roma
Utente Nr.: 48



Pensa a tutti quelli che il Papa non l'ascoltano mai ma che le satire di Crozza le vedono puntualmente ed immagina quanti danni crea ( in modo subdolo ) alla cristianità., Secondo me sei troppo pessimista.... blink.gif blink.gif

]Per quello che hanno fatto a mio parere andrebbe negata loro l'assoluzione se non si pentono veramente. Non si può essere cristiani solo a parole e poi nella pratica comportarsi come dei pagani.Che si vergognino e si pentano perché tanto il giudizio di Dio arriverà inesorabile anche per loro. Oh mamma...., ohmy.gif ohmy.gif ohmy.gif da come parli,sembra che hanno ammazzato o trucidato delle persone, ok , sono andati "contro quello che dice Gesu' a proposito della coppia, ma ti ricordo che molte volte per ottenere cio' che si vuole, si e' disposti a tutto, anche a reputarsi cristiani e poi dimostrarlo di non esserlo. Spero di essermi spiegata...

)Da piccoli sicuramente hanno loro insegnato a farsi il segno della croce e se non glielo hanno insegnato credo che dovremmo vincere il rispetto umano e dir loro come si fa ( con cortesia ovviamente ). SI, Vabbe', ma prova a dire ad un anziano di 90 anni, o a chiunque sia "guardi che il segno di
Croce non si fa cosi', sai come ti risponde????"Troopo illuso, tesoro mio....

Spero di non essere stata troppo offensiva...


--------------------
asterix 77
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Teofilo
messaggio Dec 18 2006, 03:45 PM
Messaggio #12


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 45
Iscritto il: 14-September 05
Utente Nr.: 21



"Eretica".... dry.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
maria
messaggio Dec 18 2006, 03:57 PM
Messaggio #13


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 339
Iscritto il: 22-December 05
Da: Roma
Utente Nr.: 48



Grazie Caro!!!!


biggrin.gif biggrin.gif biggrin.gif biggrin.gif


--------------------
asterix 77
Go to the top of the page
 
+Quote Post
alex
messaggio Dec 25 2006, 10:12 AM
Messaggio #14


Advanced Member
***

Gruppo: Utente Plus
Messaggi: 271
Iscritto il: 13-January 06
Da: Cagliari
Utente Nr.: 68



Per la mia giovanissima età mi trovo continuamente a stare in contatto con ragazzi dai quali ne sento dire "di tutti i colori" sulla religione e in particolare sul cristianesimo. Sono ragazzi che dicono "io sono cristiano" ma che poi 5 minuti dopo che te lo hanno detto iniziano a bestemmiare a farsi segni della croce per gioco, ridono delle persone che pregano nelle Chiese, ridicolizzano la figura del Papa (che anche per me non si tocca assolutamente) e troppo spesso prendono in giro chi crede. Quando ho provato a parlare con uno di questi miei compagni di scuola lui mi ha detto:"Io non riesco a credere Ale. Guarda tutto il male che c'è nel mondo: se Dio esiste davvero, allora perché permentte tutto questo?". Mi sono bloccata. Non sapevo cosa rispondere. Beh, si in effetti lo sapevo, ma dovevo riuscire a convincere una persona, un ragazzo come me, a credere nell'Amore di Dio che fa sgorgare il Bene dal male.
Vi propongo questo esempio e vi chiedo una mano, voi come rispondereste a questo ragazzo?


--------------------
Vivi il momento che va...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Teofilo
messaggio Dec 25 2006, 12:01 PM
Messaggio #15


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 45
Iscritto il: 14-September 05
Utente Nr.: 21



Il male non viene da Dio, né potrebbe venire da Lui.
Nella Bibbia si legge che Egli ha fatto bene tutte le cose.
Il male, la sofferenza e la morte sono entrate nel mondo per il peccato dell'uomo e in Adamo peccò tutta l'umanità ( così come tutta l'umanità è redenta in Cristo ).
Certo per chi non ha Fede è difficile anche solo scorgere come il Bene possa esser più forte del male e come Dio possa scrivere dritto sulle righe storte della storia, questa è una realtà visibile a chi ha Fede.
Mi colpì molto un esempio ( se non sbaglio fatto da San Pio X ): se noi guardiamo un tappeto dalla parte in cui questo poggia in terra a noi appare un' immagine disordinata e confusa ma se noi guardiamo quello stesso tappeto dall'altra parte possiamo vedere un disegno armonioso.
Penso che lo stesso sia della realtà della vita: il credente vede il disegno providenziale di Dio nella storia degli uomini e per questo non si scoraggia, non ha paura, sa che Dio pensa a lui ed è felice; il non credente vede solo il lato del tappeto che poggia a terra e non riesce a capire che dietro quell'apparente disordine vi è la Mano di Dio, quindi dice in cuor suo che Dio non esiste e per questo è infelice.
Il peccato da la morte all'uomo ( San Paolo dice che il pungiglione della morte è il peccato ), se gli uomini soffrono è perché la nostra generazione si sta pervertendo sposando o subendo ideologie che non sono cristiane ( che poi il Cristianesimo è ben più di un'ideologia ma è Cristo stesso che vive nella Sua Chiesa ).
Detto in altre parole io penso che alle sofferenze che abbiamo in conseguenza della ferita che la nostra natura ha subito in seguito al peccato originale se ne aggiungano delle altre dovute ai peccati attuali degli uomini come singoli e come collettività.
Adesso vediamo crescere la zizzania assieme al grano.....ma verrà il tempo del raccolto, anzi già viene per ogni uomo alla sua morte quando subisce il giudizio particolare. Esiste una Giustizia divina ed il giudizio di Dio arriverà inesorabile. Gesù adesso intercede per noi presso il Padre, Gli mostra le Sue Piaghe e ci usa misericordia ma come diceva Padre Pio: guai a quanti avranno abusato della Sua Misericordia.
Penso anche che negare l'esistenza di Dio contribuisca a creare quella situazione di sofferenza della quale molti uomini si lamentano: ma se neghiamo Dio...da dove ci viene l'essere? da dove l'esistenza ? dove è la realizzazione dell'uomo e la sua felicità ? Forse nella realizzazione dei propri desideri materiali: avere una bella casa, la salute, divertirsi......inesorabilmente tutte queste cose finiscono, arriva per tutti la morte e le illusioni di una felicità terrena svaniscono; già chi se le crea soffre perché si rende conto della precarietà di queste false felicità; che triste la vita dell' uomo senza Dio, che triste la vita dell'uomo che negando Dio si vuol far Dio. Gli atei per me sono come tante cicale che si "godono l'estate" non pensando che arriverà l'inverno. Il cristiano invece è come una formichina: che sgobba, fatica, suda ma quando arriva l'inverno è preparato ( con questo non voglio dire che il cristiano sia un masochista ma solo che egli affronta e vive le situazioni della vita in modo diverso, particolare, unico) . L'uomo ha dentro di se il desiderio di infinito e questo desiderio di infinito può essere soddisfatto solo da Dio. Testimonianza di ciò è che l'uomo non accetta la morte, non vuole che si dica fine alla sua storia. Negare Dio porta alla "morale fai da te"e alla banalizzazione e svuotamento del sacro: " tanto Dio non esiste, il male imperversa, decido io cosa fare, decido io cosa è bene e cosa è male, io sono il Dio della mia vita ". Mi verrebbe da chiedere al tuo amico se si senta veramente felice e ammesso che risponda affermativamente mi verrebbe da chiedergli cosa sia per lui la felicità. Penso che molti ragionamenti si potrebbero fare per dimostrargli che Dio esiste ma per certi versi sarebbero inefficaci; la più bella testimonianza dell'esistenza di Dio sono i cristiani: se vivessimo cristianamente penso che saremmo contagiosi, tutti vorrebbero essere cristiani, tutti vorrebbero intraprendere un cammino di Fede che vinca in loro la paura, dissipi i dubbi,dia un senso alla sofferenza, renda gioiosi ecc... penso a Madre Teresa di Calcutta....che bella donna, rugosa si... ma che occhi e che opere. Penso che il tuo amico dovrebbe solo provare....e se ammette di essere in qualche modo insoddisfatto della sua vita penso che il provare sarà per lui più facile. Anche se non siamo perfetti...proviamo a contagiare gli altri, Dio si serve delle nostre miserie per manifestarsi ; io non mi sento degno del nome di cristiano però noto che Dio è riuscito tramite me a convertire qualcuno. Questo mi fa capire l'onnipotenza di Dio e come Egli possa volgere il male in bene.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
alex
messaggio Dec 26 2006, 10:35 AM
Messaggio #16


Advanced Member
***

Gruppo: Utente Plus
Messaggi: 271
Iscritto il: 13-January 06
Da: Cagliari
Utente Nr.: 68



Credo che tu abbia centrato un punto dolente: il cristiano dovrebbe essere il segno tangibile della presenza di Dio nel mondo. Ma troppo spesso il cristiano stesso si trova a scoraggiarsi davanti alle difficoltà, e non le riesce a sentire e a vedere come volontà di Dio, che dalle ferite riesce a far sgorgare torrenti e fiumi di Misericordia. Della serie: Dio è con me, ma solo quando va tutto bene. Quando va male invece mi abbandona, si dimentica di me. Ragionamento con molte grinze, e tutti dovremmo darci da fare per stirarlo bene.
Se il cristiano è cosciente del fatto che Dio è Padre, ed è un Padre buono, come Cristo stesso insegnò, allora da Lui deve per forza venire solo il Bene. Dio è capace a far nascere il Bene dal male, e di questo ne abbiamo la sicuezza dalla morte in croce del Suo Figlio. Da un qualcosa di terribile e tremendo, come la morte in croce del SUo Figlio unigenito, ha tratto la salvezza di tutti gli uomini, ha sconfitto la morte perché l'uomo che ha tanto amato tanto da donargli il Figlio potesse avere la vita eterna libero dalla schiavitù del peccato.
Troviamo ulteriore conferma nel Vangelo, quando Gesù stesso dice: "Quale Padre, al quale il figlio ha domandato un pezzo di pane, gli darà in cambio uno scorpione?". Se quindi noi siamo certi che Dio ci è Padre, non dovremmo temere alcun male, perché da quel male Dio che ci ama e Dio che è Amore, saprà far nascere qualcosa di bello e utile per i suoi figli, che ha tanto amato da donare loro Cristo! E allora se non li amasse all'inverosimile, a che casa avrebbe giovato far morire su una croce Gesù, farlo diventare uomo in tutto, uomo ancora più dell'uomo stesso forse (basti pensare alla suo preghiera disperata nel Getsemani, alla sua paura nel momento più vicino alla morte)?
Quando noi preghiamo col Padre Nostro diciamo "sia fatta la Tua Volontà". E allora, se così preghiamo, che così sia no?


--------------------
Vivi il momento che va...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
valeriaoppes
messaggio Dec 26 2006, 11:17 AM
Messaggio #17


Advanced Member
***

Gruppo: User
Messaggi: 265
Iscritto il: 7-September 05
Utente Nr.: 8



Cari Amici,
mi sento molto toccata da quello che scrivete perchè ho passato un periodo di inquietudine e tristezza a causa di alcuni dolori!!! Ho vissuto con il cuore a metà..una parte che viveva la malinconia e l'altra che si ripeteva incessantemente "Lui c'è, io credo". e mi bastava pronunciare quelle due paroline per sentire il fuoco, il Suo fuoco!!! ho incontrato tante persone che non credono e che tutt'ora mi circondano, alle quali non ho detto grandi paroloni ho semplicemente donato la mia gioia, quella che viene da Gesù, ho donato loro un pò di quel fuoco che sento e credetemi....quelle persone, incuriosite, hanno iniziato a interessarsi al Signore rolleyes.gif

Il dolore....non mi appartiene più....perchè prima di scoraggiarmi x qualcosa penso a Lui, al Suo dolore, che è 10000000(infinito) volte più grande del mio.


--------------------
Pazienza Prudenza
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Versione Lo-Fi Oggi è il: 23rd February 2024 - 02:37 PM

MKPortal ©2003-2007 mkportal.it